La conferenza annuale di Adobe MAX di solito porta con sé uno o due nuovi prodotti, e  Adobe ne ha annunciati due grandi. L’azienda sta portando due popolari applicazioni su nuove piattaforme, rivelando che sta spostando Illustrator sull’iPad e Fresco sull’iPhone.

Adobe lancia Illustrator per iPad, una versione semplificata della sua applicazione di grafica vettoriale per desktop che è stata riprogettata per funzionare con comandi touch e uno stilo. C’è tutto quello che ci si aspetta da una versione mobile di Illustrator, dalla penna, matita e pennello ai livelli, alle proprietà e alle opzioni della griglia, alle funzioni di base come lo strumento di input. Mancano ancora alcune caratteristiche più specifiche, ma potrebbero non essere cose di cui si ha bisogno ogni giorno.

Illustrator è una grande novità per Adobe. È la terza applicazione Adobe a passare da un’applicazione desktop – dove fa parte di una suite standard di strumenti di authoring – a un’applicazione per iPad. Mentre la gente compra sempre più tablet, vuole lavorare in movimento e trovare l’interfaccia tattile utile per l’illustrazione, Adobe ha il suo lavoro ritagliato per spostare le sue principali applicazioni da una piattaforma all’altra senza rallentare gli utenti. Lightroom è sull’iPad dal 2014, ma Photoshop ha fatto il salto di qualità solo l’anno scorso.

La versione per iPad di Illustrator può sembrare molto diversa da quella per gli utenti di lunga data, ma si suppone che sia abbastanza potente da poter inviare file senza problemi con la versione per desktop.

Gli strumenti di base sono stati riprogettati per lavorare più facilmente su una tavoletta, con una barra degli strumenti che appare sotto le selezioni per consentire di effettuare o bloccare le modifiche rapidamente, senza dover muovere molto la mano o tuffarsi nei menu. È supportata anche la matita Apple Pencil.

Una “prima versione

Quando l’anno scorso è uscito Photoshop per l’iPad, Adobe è stata inondata di critiche per le caratteristiche mancanti. Illustrator è un’applicazione ancora più vecchia di Photoshop, quindi l’azienda si trova ad affrontare gli stessi ostacoli: deve portare le funzionalità di base su una nuova piattaforma, senza perdere così tanto che gli utenti non possono lavorare. C’è già molto da fare, ma Adobe sta ancora cercando di far credere alla gente che questa è solo la prima versione. Effetti, pennelli aggiuntivi e caratteristiche relative all’intelligenza artificiale Sensei sono già in lavorazione.

“Questo è solo l’inizio del nostro viaggio”, scrive Eric Snowden, vice presidente del design di Adobe, nell’annuncio dell’azienda. L’applicazione è disponibile per gli abbonati di Creative Cloud che hanno accesso alla versione desktop di Illustrator.

Fresco arriva su iPhone

Per quanto riguarda l’iPhone, vediamo arrivare Fresco sull’iPhone, un’applicazione ancora un po’ nuova di per sé. Lanciato l’anno scorso come applicazione per iPad progettata per “stimolare la creatività spontanea “, Fresco sembra ben adattarsi alle dimensioni ridotte dello schermo di un iPhone, che non è il caso delle altre applicazioni della suite Creative Cloud.

Oltre al lancio di Fresco su iPhone, l’applicazione prende alcuni degli strumenti di Illustrator e ora supporta il testo, con una serie di cursori che vi permetteranno di cambiare dimensione, orientamento e tracciamento. Vedremo anche l’aggiunta di pennelli spalmati per ammorbidire altri tratti e bordi duri, e gli utenti hanno anche più controlli per il video accelerato. Proprio come in Photoshop e Illustrator, potrete condividere il vostro lavoro dal vivo con la comunità di Adobe Behance.

Oltre a queste aggiunte, Adobe ha apportato una serie di modifiche alla qualità della vita di Fresco, consentendo agli utenti di ripristinare le versioni precedenti dei documenti utilizzando il cloud storage o di salvare un disegno senza doverlo chiudere prima. Infine, un nuovo video tutorial è incluso nell’applicazione per chi è nuovo a Fresco.